Il MoVimento 5 Stelle RIFIUTA i rimborsi elettorali

Il MoVimento 5 Stelle RIFIUTA quasi 1 milione di euro (dei nostri e vostri soldi) di rimborsi elettoraliTutti i nostri politici sono concordi nel chiederci sacrifici per uscire dalla crisi economica, ma poi loro con i loro partiti, che siano di destra o sinistra, compreso Italia dei Valori (sorge una domanda: “Valori” di chi?) e LEGA NORD (quelli del famoso slogan ormai dimenticato: “Roma ladrona”) si spartiscono milioni di euro di rimborsi elettorali.
Il MoVimento 5 Stelle, come promesso, li ha rifiutati: “Quei soldi sono dei Cittadini!!!

Fatti non parole: le prime proposte di legge per ridurre i costi della politica. Sono giorni di numeri e proclami altisonanti che serpeggiano in una classe politica smarrita e confusa,
che, non essendo in grado di dare risposte coerenti, cerca fino all’ultimo di non rinunciare a privilegi accumulati per anni a spese dei cittadini, ma al contempo ha bisogno di gettare fumo negli occhi.
E’ notizia di qualche giorno fa che l’Assemblea Legislativa della regione Emilia Romagna vuole eliminare i vitalizi dei consiglieri. Siamo felici e ringraziamo il Presidente Richetti
per aver accolto una proposta da noi formulata molte settimane fa. Una volta noti i dettagli, ne esamineremo tempi e modi e valuteremo eventuali emendamenti.
Noi restiamo fedeli alle promesse fatte ai nostri elettori e depositiamo oggi tre proposte di legge che mirano a un immediato risparmio dei costi della politica regionale.
Nel complesso portano alla riduzione del 50% degli stipendi di consiglieri, presidenti di giunta, assemblea e commissioni, vicepresidenti di giunta e assessori.
Si eliminano le indennità per vicepresidenti dell’assemblea e delle commissioni, segretari, questori e capigruppo. Vengono poi eliminati i rimborsi forfettari, sostituiti, come avviene in tutte le aziende private, da rimborsi spese a piè di lista (cioè con la presentazione delle ricevute), che compensano la reale attività dei nostri politici. Eliminate completamente inoltre le indennità di missione di consiglieri e assessori in Italia e all’estero, che già fruiscono del rimborso totale delle spese e vanno quindi considerate come parte integrante della normale attività lavorativa.
Con queste leggi di riforma la politica può tornare ad essere un servizio e non un mestiere con cui cercare di arricchirsi. Siamo consapevoli che il lavoro per tagliare i costi della politica deve essere fatto su più livelli, partendo dalle consulenze delle P.A., passando per le auto blu e per la “de-burocratizzazione” della macchina amministrativa,
fino ad arrivare alle riforme istituzionale per abolire le province ed accorpare i comuni sotto i 5000 abitanti e non solo.
I consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno già fatto la loro parte rinunciando a quasi 1 milione di euro di rimborsi elettorali, auto-riducendosi lo stipendio e decidendo di pubblicare online tutte le spese che sosterranno.
Tutto senza perdersi in tante chiacchiere.
Ci attendiamo che i partiti tradizionali lavorino nella stessa ottica di trasparenza e in aula votino a favore delle nostre proposte, in caso contrario si assumeranno singolarmente la responsabilità di ciò di fronte a i cittadini, che noi provvederemo tempestivamente attraverso il megafono della rete.

Andrea Defranceschi
Giovanni Favia

Movimento 5 Stelle-Beppegrillo.it
Regione Emilia-Romagna

Annunci

Una Risposta

  1. Questa è la mentalità pratica e concreta degli emiliani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: